Student Card: le prime 200 a 1€ | diritto alla studio - diritti alla cultura

foto di Cogotti Francesco

 

Comunicato stampa

In linea con l’impegno di rendere il Teatro Massimo uno spazio aperto al territorio e soprattutto ai giovani, Sardegna Teatro promuove la STudent CARD, un nuovo modo per incentivare e coinvolgere gli studenti nella frequentazione del teatro contemporaneo, tramite tariffe agevolate.
L’offerta parte da una CARD prepagata del valore di 10€ che consente la visione di 5 spettacoli fissi ( 6 diverse combinazioni a scelta) in posto galleria.
Per rendere concreta la proposta, e raggiungere un’ampia fascia di studenti, l’ERSU (Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario) ha sposato la proposta rendendo ancor più conveniente l’acquisto delle prime 200 CARD che saranno erogate al costo di 1€.
In questo modo gli studenti avranno la possibilità di vedere titoli di successo, in prima serata e a prezzi particolarmente vantaggiosi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Student Card

La STudent CARD è una card prepagata, della validità di 12 mesi, che da diritto alla visione di cinque spettacoli  fissi, a scelta tra le combinazioni proposte, in sala grande e posti galleria.
Il costo è di:

- 1€ per le prime 200 distribuite dall’ERSU

- 10€ per tutte le successive

La card ha una durata di 12 mesi dal momento dell’emissione, contiene 5 ingressi spettacolo e può essere utilizzata con un sistema di upgrade. 
Partendo dalla Card piu economica si ha la possibilità di fare scatti in crescendo per il raggiungimento della posizione o del carnet preferito.

 

 

E’ in fase di studio e sperimentazione il sistema di upgrade tramite donazione di servizi per il teatro (animazione social – volantinaggio – turno maschera) che in precedenza saranno quantificati in punti e benefit ( 1€= 1 punto)
I beneficiari della Student Card Ersu a 1€ sono tutti gli studenti iscritti a un qualsiasi corso di laurea dell’Università di Cagliari e ai corsi di studio del Conservatorio, della Scuola superiore di mediatori linguistici “ Verbum”, dell’Istituto superiore di Scienze religiose di Cagliari.
Il rilascio delle 200 Student Card Ersu 1€ avverrà presso la Mensa universitaria di via Premuda. I beneficiari dovranno recarsi in seguito presso la biglietteria del Teatro Massimo per la scelta della combinazione preferita.

La STudent Card a 10€ si rivolge a tutti gli altri studenti di ordine e grado che potranno acquistarla in teatro, dietro presentazione di qualsiasi documento che attesti lo stato di studente.

 

E’ un segnale chiaro: vogliamo costruire una forte sinergia a favore degli studenti universitari”. Così il Rettore Maria Del Zompoha salutato questa mattina l’istituzione della Student Card, il nuovo modo per incentivare gli studenti alla frequenza del teatro contemporaneo tramite tariffe agevolate.
 
Per i primi 200 che aderiranno – a partire dalle 19.15 di questa sera, nella mensa universitaria di via Premuda – la Card avrà il costo simbolico di un euro, 10 euro per i successivi: darà diritto alla visione di cinque spettacoli fissi, a scelta tra le combinazioni proposte, in sala grande e posti galleria. Per averla basta essere iscritti a un qualunque corso di laurea dell’Università di Cagliari e ai corsi di studio del Conservatorio, della Scuola superiore di mediatori linguistici “Verbum” o dell’Istituto di Scienze religiose di Cagliari.
 
 
“L’attività culturale non è un aspetto secondario del diritto allo studio – ha sottolineato il Presidente dell’ERSU, Antonio Funedda – Uno degli elementi più importanti è l’accesso alla cultura: stiamo facendo una delle attività che l’Ente è tenuto ad assicurare. Quella degli studenti universitari è una categoria curiosa e culturalmente preparata: due elementi che depongono a favore di questa iniziativa”.
 
Massimo Mancini, direttore generale di SardegnaTeatro, ha parlato della volontà di garantire la giusta “atmosfera creativa in cui le persone possano incontrarsi” e delle barriere da abbattere per favorire l’accesso degli studenti al teatro: “La prima è il prezzo, e l’abbiamo abbattuta”. L’assessore comunale alla Cultura, Enrica Puggioni, ha invece evidenziato che “il compito dell’amministrazione pubblica è generare contesti in cui possano generarsi esperienze sempre più condivise. Per questo, dietro un calendario di spettacoli, deve esserci sempre una precisa e dettagliata progettualità culturale”. La sfida è lanciata: Università, Ersu e Comune ci credono e vogliono fare sul serio.
 

Durante la conferenza stampa di presentazione sono intervenuti:

Maria Del Zompo – Rettore dell’Università degli Studi di Cagliari

Antonio Funedda – Presidente Ersu

Enrica Puggioni – Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione del Comune di Cagliari

Massimo Mancini - Direttore Generale Sardegna Teatro

Maria Grazia Sughi - Presidente Sardegna Teatro

 

VAI AL VIDEO DI PRESENTAZIONE

Ascolta la Conferenza Stampa su UNICARADIO

vai al sito UNICA

 

 

Share/Save